Focaccia veneta
Focaccia veneta

FOCACCIA VENETA

Ebbene sì…noi folletti siamo veneti e qui da noi durante i periodo pasquale si cucina la FUGASSA VENETA ovvero la FOCACCIA!!

Questo dolce in tempi passati era considerato il pane dei poveri perché all’impasto base del pane venivano aggiunti solo uova, burro e zucchero. Veniva poi, cotta nel forno a legna delle case…e immaginiamo il profumo che si potesse sprigionare in cucina e attorno al focolare.

A mano a mano è diventato sempre più raffinato ed è poi stato “copiato” in altre regioni con ingredienti diversi, tanto da diventare un dolce tradizionale ormai.

 

 

A noi folletti piace mangiarlo per colazione e per merenda…anche a scuola! Gli zuccherini che la mamma mette sopra sono buonissimi e tolti uno a uno diventano un gioco divertente! Se poi ci aggiungiamo le gocce di cioccolato diventa un dolce prelibato!

Per preparare questo dolce è importantissima la lievitazione…eheh…non bisogna avere fretta! L’originale va lievitata in 4 volte…ma noi qui riduciamo a 3 lievitazioni e poi….ce la pappiamo tutta!

Ricordatevi che se usate la pasta madre dovete raddoppiare i tempi!

Ecco qui gli ingredienti del primo impasto:

  • 225 g farina forte (per questi impasti uso spesso la Petra panettone del Molino Quaglia)

  • 60 g zucchero canna polverizzato

  • 30 g latte vegetale a temperatura ambiente

  • 15 g Lievito di birra fresco oppure 90 gr di pasta madre (rinfrescata almeno da 3 volte)

  • 2 uova da 60 g circa

  • 50 g panna

Secondo impasto:

  • 200 g farina forte

  • 50 g zucchero canna polverizzato

  • 40 gr latte vegetale a temperatura ambiente

  • 1 uovo circa 60 g

  • 40 g burro ammorbidito

Terzo impasto:

  • 100 g farina forte

  • 50 g zucchero canna polverizzato

  • 1 uovo circa 60 gr

  • 90 g burro ammorbidito

  • 7 g sale fino

  • La scorza grattugiata di un limone e di 1 arancia

Se si vuole arricchire si possono aggiungere canditi a pezzi o gocce di cioccolato. A noi in casa piace preparare della frutta di stagione sciroppata e aggiungerla a pezzi all’ultimo impasto…un’ottima merenda!!

Procedimento:

PRIMA LIEVITAZIONE

Miscelare la pasta madre (pm) con il latte vegetale per farla rinvenire oppure scogliere il cubetto di lievito nel latte allo stesso modo. Unire lo zucchero e la farina e impastare con una planetaria aggiungendo a filo le uova sbattute e la panna, in modo da incordare l’impasto. Lavorare tanto l’impasto, almeno 10-15 minuti per dare struttura alla pasta.

Questo procedimento è indispensabile per la prima lievitazione che sarà di 5-6 ore con il lievito di pm mentre 3-4 con il lievito di birra.

Indispensabile mettere la pellicola chiusa sul contenitore di lievitazione in modo da non fare passare ossigeno e permettere al lievito di lavorare.

 

SECONDA LIEVITAZIONE

Riprendere la pasta lievitata e metterla nella planetaria dove con lo strumento in movimento aggiungo prima farina e zucchero e poi latte, uova e burro ammorbidito. Lavoro nuovamente per 10 minuti circa e rimetto a lievitare per 2-3 ore (4-5 con pm)

TERZA LIEVITAZIONE

Riprendo la pasta lievitata per l’ultima volta, aggiungo farina, zucchero, burro morbido e le scorze grattugiate. Con la planetaria in movimento aggiungo l’uovo e il sale. Lavoro per almeno 10 minuti.Metto l’impasto nello stampo da focaccia, con questa dose vengono fuori 2 focacce da 500g oppure una da 1 kg. 

Lascio lievitare per l’ultima volta per un paio d’ore circa, finchè la pasta non raggiunge il bordo dello stampo e poi faccio una croce sopra con un coltello affilato.

Spennello con uovo o latte e ci metto gli zuccherini!

Inforno a 180° per 35-45 minuti, se si scuriscono troppo mettere un foglio di alluminio sopra.

 

Il trucco folletto? ;-)

A forno caldo lanciate un bicchiere di acqua sul fondo del forno per far si che l’ambiente rimanga umido in cottura…la focaccia sarà morbidissima!!!

Buona Pasqua folletti!!!